Il petrolio rimane la fonte di energia maggiormente utilizzata nel territorio Italiano, con una incidenza del 35,2% rispetto alla totale domanda di Energia. Con un consumo di 157,4 milioni di tonnellate (Fonte: Unione Petrolifera) si è tuttavia ridotto il suo peso nella misura del 5,3% rispetto all’anno 2013. I dati si riferiscono ad una indagine preliminare condotta da Rita Pistacchio per l’Unione Petrolifera. Al secondo posto in termini di consumi si trova il gas naturale, con una percentuale pari al 32,4%. Le fonti rinnovabili occupano la terza posizione con il 18,8% seguite dal carbone (8,8%). Il rimanente 4,8% rappresenta le importazioni di elettricità da altri Paesi.

In termini di incidenza della domanda energetica, il petrolio rimane al primo posto in Italia

Recent Posts

Leave a Comment